I 5 segreti per sviluppare il potere della tua mente intuitiva

 

In questo articolo scopriremo come riconnetterci con quella parte preziosa di noi che da tempo gli uomini hanno dimenticato: la mente intuitiva.

La mente intuitiva è quella “mente speciale” in grado di comprendere la realtà che abbiamo davanti senza l’intervento del pensiero razionale, che è immensamente più lento e limitato rispetto ai processi intuitivi.

Vedremo insieme 5 segreti che, se utilizzati con costanza, ci possono aiutare a diventare molto piĂą intelligenti, brillanti e aperti mentalmente.

Ti piace l’idea?!

Bene, allora preparati per immergerti in questo viaggio all’interno della mente intuitiva.
Iniziamo!

Sono sicura che anche tu ti sei trovato nella vita ad avere dei barlumi di illuminazione, delle intuizioni, dei presentimenti che poi si sono rivelati veritieri e utili.

Magari hai avuto quell’idea che ti ha permesso di uscire in 1 secondo da una situazione in cui ti sentivi incastrato…

Hai sentito quella vocina che senza un ragionamento logico dietro ti ha detto “così sarà…” e così è stato…

Hai avuto un brutto presentimento, una sensazione negativa inspiegabile per poi scoprire che era accaduto qualcosa di spiacevole…

Sono certa che almeno una volta nella tua vita hai vissuto una situazione in cui sentivi che sarebbe andata in un certo modo, e così è stato.

Non è scontato individuare questi momenti di illuminazione perché spesso non vengono “riconosciuti” e considerati attendibili dal mondo attorno a noi, dalla società in cui viviamo… e spesso nemmeno da noi stessi!

Quando la nostra mente intuitiva si manifesta, tendiamo a passare oltre…

Ci raccontiamo che è tutta una coincidenza.
Non ascoltiamo la mente profonda dialogare con noi.

Senza darci troppo peso “facciamo spallucce” e andiamo avanti.
Siamo abituati a ignorare la nostra mente intuitiva, che continuamente ci parla, ci suggerisce, ci guida.

 

 

La società di oggi infatti ci ha portato a vivere e concepire l’esistenza in un modo estremamente razionale e logico.

L’uomo di oggi ha continuamente bisogno di dati, prove scientifiche, al punto che tutto ciò che non può essere pesato e misurato dalla tecnologia e dalla scienza (che per quanto ci possano sembrare “avanzate” sono ancora molto limitate), non viene considerato come reale.

Continuamente facciamo affidamento alla nostra mente razionale, seppur lenta e limitata.

Eppure ognuno di noi possiede questa parte estremamente intelligente e affascinante che è in grado di prevedere, sapere, sentire ciò che accade o ciò che dobbiamo fare, ancora prima che le informazioni raggiungano la nostra parte razionale.

La mente razionale infatti può contenere 7 +/- 2 informazioni, quindi dalle 5 alle 9 informazioni.

La mente intuitiva invece può contenere un’elevatissima quantità di informazioni in modo semplice e naturale.

Se avessimo il potere di poter accedere a questa parte pienamente, potremmo facilmente:

  • Ricordarci ogni istante della nostra vita che desideriamo far riemergere
  • Trovare in modo rapido soluzioni a problemi che ci portiamo dietro da anni
  • Apprendere istantaneamente tutto ciò che ci raggiunge tramite i 5 sensi
  • Avere una spiccata sensibilitĂ , ovvero percepire tutte le piccole sfumature della vita, al posto di “appiattirla” asserendo grossolanamente “ciò che vedo ora è come quella cosa che avevo giĂ  visto in passato”
  • Superare le barriere della nostra prigione che tende a giudicare ciò che accade con le nostre convinzioni e i nostri limiti, per vivere una vita piĂą serena e libera

 

 

Sono sicura che se sei una persona alla ricerca, che desidera lavorare su di sé, stai trovando tutti i punti sopra elencati molto interessanti.

Allora sei pronto/a?
Addentriamoci alla scoperta del nostro potenziale!

Ecco i 5 segreti per connetterci con la nostra mente intuitiva.

 

SEGRETO #1
Poniti un obiettivo concreto, definito e misurabile

La nostra mente intuitiva lavora 24 ore su 24, e registra continuamente tutto quello che accade attorno a noi.

In questo mare di input e impressioni, la mente intuitiva ci restituisce tutto ciò che risponde alla nostra domanda, al nostro bisogno, al nostro obiettivo.

Di conseguenza, se vogliamo imparare a comprendere come la nostra mente intuitiva ci parla e come utilizzarla per migliorare la nostra vita, è fondamentale sviluppare un obiettivo chiaro, concreto e misurabile.

Il problema è che l’uomo ordinario non è abituato a porsi obiettivi.

Riportando le parole di una persona che stimo molto, “L’uomo è come una barca in mezzo al mare”.

Senza farsi domande, senza una meta per tracciare una rotta, si fa portare di qua e di là dalle onde, dalle varie correnti di pensiero, dagli stimoli e dai bisogni impressi dalla società, al punto che spesso l’uomo non vive per raggiungere il suo obiettivo, ma vive per raggiungere l’obiettivo di qualcun altro che lo condiziona.

Ogni tanto gli accade di finire in un porto sicuro, ma se accade è una pura casualità.

Fino a che viviamo una vita accidentale, priva di una rotta sicura, anche gli input che ci invia la mente intuitiva saranno accidentali.

Quando invece iniziamo a scegliere il nostro obiettivo, iniziamo a dettagliarlo, specificando tutte le azioni che ci servono per arrivare fino a lì… Tutto cambia.

Quando finalmente formuliamo il nostro obiettivo in modo chiaro, concreto e preciso…

Quando in poche parole rispondiamo alla domanda “che cosa voglio fare esattamente da grande?”, possiamo ricevere dalla nostra mente intuitiva tantissimi segnali e messaggi su come raggiungere più rapidamente la meta, trovare le persone giuste che collaborino con noi, concepire soluzioni inaspettate e perfettamente adatte alla situazione richiesta.

Quindi la prima domanda che desidero farti è: “Qual è il tuo obiettivo chiaro, concreto e misurabile?”

 

 

SEGRETO #2
Impara a Rilassarti e ad Ascoltarti

L’uomo ordinario vive in un continuo stato di tensione.

Spesso spreca la sua vita correndo a destra e a sinistra, coinvolto e stravolto da una comunicazione mediatica che lo stordisce, lo rende inerme, immobile, incapace di pensare, ragionare, rivalutare la propria direzione, il proprio obiettivo.

Ecco perché è necessario imparare a rilassarsi.

Fermati ora.
Ascolta il tuo corpo.

Fai ora un veloce check dalla testa ai piedi e scoprirai che hai tantissime tensioni.
Tensioni alle spalle, in pancia, in corrispondenza dei genitali, della mandibola…

Tutte queste tensioni ti portano via energia preziosa.

Energia che potresti dedicare ad ascoltare tutte le parti di te, compresa la mente intuitiva che vuole così tanto entrare in relazione con te ed essere ascoltata.

Ecco perché è fondamentale rilassarsi.

Abituati ad ascoltare le tue tensioni in piĂą momenti della giornata e, quando trovi una parte del tuo corpo tesa, la puoi rilassare.
Questo semplice esercizio che puoi fare 5, 10, 20, 100 volte al giorno ti aiuterĂ  a disperdere meno energia inutilmente.
Conseguentemente, ti scoprirai molto piĂą efficiente ed efficace.

 

SEGRETO #3
Impara a meditare

La meditazione è quell’antica arte, trasmessa dai più Grandi Maestri del passato, che ti insegna a lavorare sulla presenza.

Meditare ogni giorno per 21 minuti è una pratica veramente preziosa perché ti insegna a fermarti, ad ascoltarti, a percepire ogni parte di te.

Oggi c’è tantissima confusione in merito alla meditazione, al punto che spesso la si scambia con un rilassamento, un’attività di concentrazione, di visualizzazione, ecc…

La meditazione non è nulla di tutto questo.

Meditare invece è una pratica antica ben precisa, che porta a risultati precisi.

Meditare significa imparare a svolgere l’azione di mezzo, media-azione, cioè trovare l’azione, il punto di equilibrio tra ciò che è dentro e ciò che è fuori di noi.

 

 

Da qualche anno a questa parte ho avuto la fortuna di incontrare una persona che mi ha insegnato un modo di meditare molto efficace: si tratta della Meditazione della Presenza.

Per sapere in cosa consiste la Meditazione della Presenza, per comprenderne i benefici e i risultati che si possono ottenere, puoi visitare questa pagina.

 

SEGRETO #4
Lavora sulla non espressione delle emozioni negative

La mente intuitiva non può essere ascoltata nel frastuono delle emozioni negative.

Ecco che imparare a prendere distanza dalle emozioni turbolente quali paura, rabbia, risentimento, tristezza, invidia… è utile non soltanto per stare meglio con se stessi, ma anche per essere più creativi e accoglienti.

Infatti, la negativitĂ  uccide la creativitĂ .

Le emozioni negative creano un muro interiore e ti portano ad “identificarti”, ossia ad acquisire uno stato in cui vedi soltanto una cosa, dimenticandoti di tutto ciò che ti circonda.

Hai presente quando ti accade di arrabbiarti?
In quei momenti fai veramente fatica a contenere tutto ciò che ti circonda ma anzi ti identifichi nella tua rabbia e nel tuo unico punto di vista diventando insensibile rispetto a qualunque altra idea, consiglio, suggerimento, opinione.

Imparare ad osservare il proprio stato interiore è un lavoro lento e faticoso ma produce risultati incredibili.

Nello specifico quando sei preda di un’emozione negativa, puoi provare a fermarti e chiederti:

“A cosa mi serve questa emozione?
Mi è veramente utile per ciò che desidero?
Dove mi porta?
Che cosa l’ha generata?”

Nei momenti bui, se riesci ad ascoltarti un po’ e lasciare spazio alla tua mente intuitiva, sono sicura che saprà darti le risposte che stai cercando.

Provaci, ne vale davvero la pena.

 

SEGRETO #5
Prenditi del tempo per te

Seguendo il filo conduttore del punto precedente, un’altra cosa importante che l’uomo deve fare per se stesso è prendersi una pausa.

Evita di riempire la tua mente e il tuo cuore con ogni genere di emozione, di pensiero, di associazione, di “devo”.

Trova il momento e lo spazio per fare qualche respiro profondo. Guardarti intorno. Lasciarti raggiungere da ciò che ti circonda.

Poniti delle domande.

Una vita senza domande è una vita casuale e senza orientamento.

Smettila di fare, fare e fare e basta.
Fermati.

Impara a farti le giuste domande, e lasciati raggiungere dalle risposte.
Tutto ciò che ti serve è già dentro di te.

Lascialo emergere.
Non avere fretta.
Sii paziente, e le risposte alle tue domande arriveranno.

 

 

Bene, siamo giunti alla fine di questo articolo sul potere della mente intuitiva.
Spero davvero di averti trasmesso degli spunti utili per la tua evoluzione e mi auguro con tutto il cuore che tu li metta in pratica per sperimentarli.

Infatti, al di là di tante parole, quello che realmente conta è ciò che uno fa, perché grazie al fare si può comprendere e quindi si può diventare maggiori.

Il viaggio alla ricerca della propria mente intuitiva per te è appena iniziato.
Se desideri approfondirlo ulteriormente, puoi farlo attraverso uno strumento potentissimo: sto parlando del Metodo della Lettura Tridimensionale.

Buona ricerca, e buona Vita!
A presto,

~ Diana

Video Formativo Gratuito

Come diventare 5-7 volte piĂą produttivo e concentrato nello studio…

(PS: il video avrĂ  un impatto importante nel tuo modo di studiare,
NON accedere se non hai intenzione di cambiare il tuo punto di vista!)